Vendemmia Verde

Con circolare del 22 dicembre 2008 la Regione Siciliana ha recepito il Regolamento CE 479/08, 555/08 che adotta le indicazioni previste per la vendemmia verde, ossia la “distruzione totale o eliminazione dei grappoli non ancora giunti a maturazione, riducendo a zero le rese della relativa superficie [...] per riequilibrare il mercato e prevenire crisi”.

Obiettivo preposto dal Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia (vedi scheda informativa) è la valorizzazione di prodotti/molecole presenti nelle uve nella fase fenologica di grappolo chiuso.

Le attività intraprese nell’ambito del progetto sono state: la produzione di verjuice, ovvero il succo ottenuto da uve non fermentate; l’estrazione di polifenoli e molecole funzionali e l’estrazione di olio dei vinaccioli. Polifenoli, flavonoidi e flavonoli rivestono un ruolo interessante principalmente per gli effetti positivi sulla salute: i primi possiedono azione antiossidante, anticancerogena, antiaterogena; i flavonoidi, e in particolare le catechine, hanno azione antitumorale, antinfiammatoria, anticolesterolo e cardiocircolatoria, e la quercetina, la più attiva dei flavonoli, proposta all’interno di formulazioni ad attività antiaging, aiuta a prevenire il cancro e le malattie cardiache e respiratorie. L’olio di vinaccioli in campo dietetico-alimentare è apprezzato per la sua leggerezza e per l'alto contenuto di acidi grassi polinsaturi: possiede proprietà antinfiammatorie, antitumorali e allevia i disturbi visivi, mentre in campo cosmetico è apprezzato come  dermoprotettivo e antinvecchiamento.

Come dimostrano i risultati, quindi, le uve immature costituiscono una preziosa riserva di prodotti di potenziale sfruttamento; la corretta epoca di raccolta varia con la cultivar e le condizioni climatiche (~ 1000 gradi/giorno). Il prodotto di maggiore interesse è il succo (verjuice) apprezzato condimento ricco di polifenoli e flavonoidi: i vitigni autoctoni siciliani hanno fornito risultati di qualità elevata). L’estrazione di composti bioattivi (polifenoli, flavonoidi e flavonoli), infine, risulta di potenziale interesse nel caso di biomasse di volume adeguato.

Vitigni di Sicilia


Vitigni di Sicilia
è una  pubblicazione realizzata dalla Dott.ssa Daniela Bica Dirigente Responsabile U.O. 30 - C.I.P. (Centro Informazione Permanente) Servizio XI - Servizi allo Sviluppo, edita dall’Assessorato Agricoltura e Foreste Dipartimento Interventi Infrastrutturali. Uno dei trattati più esaustivi sulla piattaforma ampelografica siciliana, con descrizioni dettagliate corredate da foto e arricchite da cenni storici, omonimie e sinonimie, il tutto realizzato con rigore scientifico.

In questi ultimi anni la Sicilia sta puntando al recupero e alla valorizzazione di alcuni vitigni autoctoni e “Vitigni di Sicilia”, che si inserisce in questo filone, ha lo scopo di fornire un contributo attraverso la descrizione delle caratteristiche ampelografiche dei principali vitigni siciliani.

AL